Benedetto II: migliorano i rapporti tra papato e Costantinopoli

Nome Pontefice Da Fino a Luogo di nascita
81 Benedetto II 684 685 Romano

Dopo undici mesi dalla morte del suo predecessore, Leone II, il 26 giugno del 684 viene eletto Pontefice Benedetto II, profondo studioso della Sacra Scrittura e cultore del canto sacro. In quell’epoca, l’elezione del Pontefice deve ottenere la conferma da parte dell’imperatore di Costantinopoli. La ratifica dell’elezione, data la lentezza delle comunicazioni del tempo, dura sempre molto a lungo: può persino accadere che il riconoscimento imperiale arrivi quando il nuovo Papa è già morto. Benedetto II aspetta dal luglio 683 fino al giugno 684.

Costantino IV rinuncia alla conferma della nomina papale

Durante il suo pontificato, che dura circa dieci mesi, l’imperatore Costantino IV rinuncia alla conferma della nomina papale demandandola nuovamente all’esarca di Ravenna. Il rinnovato patto di alleanza è contrassegnato dalla “Cresima” di Giustiniano ed Eraclio, figli dell’imperatore, “adottati a distanza” da Papa Benedetto II. Intanto ad oriente la religione islamica, con i califfati, comincia a sovrapporsi alla religione cristiana. Il califfato di Damasco sotto l’egida Marwàn I è contemporaneo del pontificato di Benedetto II .

Riforma della struttura ecclesiastica di Roma

Durante il pontificato di Benedetto II, viene attuata un’importante riforma nella struttura ecclesiastica dell’Urbe: le “diaconìe” cittadine, ossia le sette circoscrizioni ecclesiastiche romane, stabilite già nel III secolo, diventano  una struttura organizzata secondo il modello dei ministeri. L’obiettivo è quello di garantire in modo permanente l’assistenza ai poveri e ai più fragili.

Muore l’8 maggio del 685 e le sue spoglie vengono tumulate a San Pietro. Viene ricordato l’ 8 maggio.

Fonti: Wikipedia e varie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *