Sant’Aniceto, il Papa siriano

Nome Pontefice Da Fino a Luogo di nascita
11 S. Anacleto 150 o 157 153 o 168 Emesa (Siria)

Papa Aniceto proviene dalla Siria e succede a Pio I. Durante il suo Pontificato, a Roma trova ampio consenso la predicazione di Marcione che distingue Dio Padre di Gesù Cristo dal Dio dell’Antico Testamento. Marcione trova seguaci e fonda una sua Chiesa, nominando vescovi e preti. Secondo Policarpo, quest’uomo è “primogenito di Satana”. Papa Aniceto combatte le eresie di Marcione e nomina un buon numero di nuovi preti e diaconi, e da ciascuno pretende di più, a cominciare dalla moralità, che dev’essere autentica e anche visibile. Secondo il Liber pontificalis decreata che  decretò che ai sacerdoti non fosse permesso portare i capelli lunghi.  Il suo corpo (ed è la prima volta per un vescovo di Roma) viene seppellito nelle cave di pozzolana che si trasformeranno in seguito nelle catacombe di san Callisto.

Marcione

Marcione, teologo greco, è il fondatore della dottrina cristiana che prende il nome di marcionismo. Secondo Marcione, esistevano due divinità: il Dio degli Ebrei, autore della Legge e dell’Antico Testamento, e il Dio Padre di Gesù Cristo, che aveva mandato il proprio figlio per salvare gli uomini. Solo il secondo era il vero dio da adorare e che portava la salvezza. Gli insegnamenti di Marcione sono stati rilevanti nel cristianesimo del II secolo, continuando poi ad essere influenti nei secoli successivi. Sono stati percepiti come una notevole minaccia dai Padri della Chiesa. La chiesa dei marcioniti, da lui fondata, sopravvisse fino al VI secolo, soprattutto nella parte orientale dell’Impero romano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *