Presentata la “Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger

© Amedeo Lomonaco, Radio Vaticana ●

  Il Papa, lo scorso primo marzo, ha disposto la nascita di un ente denominato “Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger – Benedetto XVI” rispondendo così al desiderio manifestato da molti studiosi nel corso degli anni. Le finalità sono di promuovere lo studio degli scritti del prof. Joseph Ratzinger, ora Benedetto XVI, di incentivare la conoscenza della teologia, di organizzare convegni di alto valore culturale e di premiare studiosi che si sono contraddistinti nella ricerca scientifica. La Fondazione è stata presentata stamani nella Sala Stampa della Santa Sede. Il servizio di Amedeo Lomonaco:

L’umanità ha bisogno di domande radicali e lo studio della teologia può portare l’uomo ad ottenere delle risposte su interrogativi fondamentali. La Fondazione vuole dunque invitare studiosi, teologi e ricercatori ad essere capaci di dire che “Dio ci riguarda e ci risponde”. Indicando questa prospettiva il presidente della Fondazione, mons. Giuseppe Scotti, ha ricordato le parole rivolte nel 2007 da Benedetto XVI ad una delegazione della Facoltà Teologica dell’Università di Tubinga:

“Chi non domanda non riceve risposta. Ma, aggiungerei, per la teologia occorre, oltre il coraggio di domandare, anche l’umiltà di ascoltare le risposte che ci dà la fede cristiana, l’umiltà di percepire in queste risposte la loro ragionevolezza e di renderle in tal modo nuovamente accessibili al nostro tempo e a noi stessi. Così non solo si costituisce l’università, ma anche si aiuta l’umanità a vivere”.

Dal Papa domande e interrogativi

Anche Benedetto XVI – ha aggiunto mons. Scotti – pone spesso domande e interrogativi::

“Avete visto anche come il libro ‘Luce nel mondo’ è pieno di domande. Sembra che l’intervistatore faccia domande. In realtà il Papa, nel rispondere, fa molte più domande dell’intervistatore. Ce ne siamo resi conto tutti. E’ il suo stile, è il suo modo di raggiungere la verità”.

Porre Dio al cuore della riflessione

La “Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger – Benedetto XVI” nasce dunque dall’esigenza di “pensatori e studiosi capaci di porre Dio al cuore della riflessione” e si muove nella direzione della nuova evangelizzazione. Il cardinale Camillo Ruini, presidente del Comitato scientifico della Fondazione:

“Senza dubbio la nuova evangelizzazione, l’evangelizzazione in particolare nel contesto europeo, non può che essere favorita da tutto ciò che contribuisce a rafforzare la presa e la diffusione del pensiero teologico di Joseph Ratzinger- Benedetto XVI, che intimamente, intrinsecamente, è rivolto verso l’evangelizzazione”.

Sinergia con l’associazione ”Joseph Ratzinger Papst Benedikt XVI

La Fondazione intende operare in stretta collaborazione e sinergia con l’associazione ”Joseph Ratzinger Papst Benedikt XVI – Stiftung” che già provvede a organizzare iniziative di valore culturale e scientifico. Il primo consistente contributo alla Fondazione è stato dato dallo stesso Pontefice che ha voluto mettere a disposizione parte dei proventi economici derivanti dai suoi diritti d’autore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *