Lucio I, il Papa tornato dall’esilio

Pontefice Da Fino a Luogo di nascita
22 Lucio I 253 254 Romano

Lucio sale al soglio di Pietro il 25 giugno del 253, pochi giorni dopo la morte del suo predecessore Cornelio. Durante il suo breve Pontificato, emana un decreto per il quale: “… ogni presbitero doveva essere accompagnato da due preti e tre diaconi… a testimonianza del comportamento di tutti”. Dopo un breve esilio torna a Roma. Quando Valeriano diviene imperatore, a Papa Lucio viene concesso di tornare nella capitale dell’Impero. Viene sepolto nelle tombe di San Callisto.

La lettera di San Cirpiano

Dopo il ritorno dall’esilio, San Cipriano gli scrive questa lettera: “Amato Fratello, solamente poco tempo fa noi Vi offrimmo le nostre congratulazioni, quando nell’esaltarVi a governare la Sua Chiesa, Dio graziosamente vi diede la duplice gloria di confessore e vescovo. Di nuovo noi ci congratuliamo con Voi, i Vostri compagni, e la congregazione intera, perché, grazie alla generosa e potente protezione del nostro Dio, siete tornato per la Sua gloria, in modo che il gregge possa nuovamente avere il suo pastore, la nave il suo pilota, e le persone qualcuno che li governi e gli mostri apertamente che fu per volontà di Dio che il vescovo fu messo al bando, non che il vescovo fu espulso per essere privato della sua Chiesa, ma piuttosto perché vi ritorni con maggiore autorità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *