Papa Eusebio e l’antipapa Eraclio

Nome Pontefice Da Fino a Luogo di nascita
31 Eusebio 309 309 Greco

Quello di Papa Eusebio, di origine greca, è un Pontificato brevissimo: dal 18 aprile al 17 agosto del 309. Tra le questioni che affrontato, la principale è probabilmente quella dei lapsi, ovvero dei cristiani che, durante le persecuzioni, rinnegato la loro fede. Deve far fronte anche ad un antipapa, Eraclio secondo cui i lapsi potevano rientrare nella comunità cristiana.

Parole di San Damaso su Papa Eusebio

Questo scrive San Damaso su Papa Eusebio e sulla questione dei lapsi: Eraclio non volle che i Lapsi facessero penitenza dei loro peccati. Eusebio insegnò ai miseri a piangere le loro colpe. Si dividono in parte i fedeli col crescere della passione. Ribellioni, uccisioni, guerre, discordia, liti. D’improvviso son tutti e due espulsi dal ferocissimo tiranno [Massenzio], sebbene il papa serbasse interi i vincoli della pace. Lieto soffrì l’esilio per giudizio del Signore, e sui lidi di Sicilia lasciò il mondo e la vita. L’imperatore Massenzio invia in esilio, in Sicilia, sia Eraclio sia Papa Eusebio. Qui il Pontefice muore nel 309. Viene sepolto nel cimitero di San Callisto. Durante il regno di Mssenzio, la religione cristiana è ufficialmente ancora una religio illicita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *