Assemblea plenaria dell’Unione internazionale delle superiore generali

© Amedeo Lomonaco, Radio Vaticana ●

Evangelizzare con l’obiettivo di illuminare di “luce profetica” le situazioni oscure del mondo di oggi. Le sfide poste da questo cammino di fede saranno al centro, dal 7 all’11 maggio a Roma, dell’Assemblea plenaria dell’Unione internazionale delle superiore generali (Uisg). L’incontro, al quale prenderanno parte 900 superiore generali, è stato presentato stamani nella sede della nostra emittente. C’era per noi Amedeo Lomonaco:

L’Assemblea plenaria dell’Unione internazionale delle superiore generali sarà orientata da una precisa prospettiva: mettere a fuoco gli scenari del mondo segnati da morte, guerra, fame e ingiustizia per illuminare le tenebre della società con luce profetica. Il futuro della vita religiosa, oggi scandita da una profonda ricerca, creatività e potatura, è inscritto nell’esperienza mistica e profetica. Sia nella società, sia nella Chiesa, le suore sono chiamate a far brillare la luce del Vangelo e non quella di un generico impegno sociale, come sottolinea suor Maureen Cusik, presidente dell’Unione Internazionale delle Superiore Generali:

“We have only ton turn to it…

Dobbiamo solo volgerci alla Parola di Dio, conoscere il suo fluire oggi, e lì trovare ispirazione per noi stessi e per il nostro mondo. Conosciamo e abbiamo caro quel posto di presenza silente nelle nostre vite e nel nostro mondo, dove troviamo sia il dolore che la bellezza, e dove continua a bruciare il fuoco dell’amore di Dio”.

Il tema dell’Assemblea, “Conosco bene la fonte che scaturisce e scorre, benché sia notte”, è ispirato da uno scritto di San Giovanni della Croce che ricorda le direzioni della missione delle consacrate: cercare il volto di Dio e attingere alla sorgente interiore per rispondere all’anelito di spiritualità che proviene dal mondo. Suor Maureen Cusik:

“Out of this place of silence….

In questo luogo di silenzio, ascoltiamo e capiamo più chiaramente la bellezza del nostro mondo, così come la sua oscurità e angoscia. Quando ascoltiamo e preghiamo, ci sentiamo costrette a parlare ed agire con empatia, misericordia e compassione. Prendiamo molto seriamente il nostro ruolo profetico nella Chiesa, come donne consacrate, nel dire e vivere la Parola di Dio”.

All’Assemblea plenaria dell’Uisg aderiscono 1900 Congregazioni religiose di diritto pontificio e diocesano, per un totale di circa 800 mila suore in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *